Al comunale in scena “I ragazzi del massacro”

Lo spettacolo firmato "Teatro Linguaggicreativi" racconta un fatto di cronaca per parlare della ricerca della verità e del pensiero svincolato dalla massa.

0
36
Al comunale in scena

Torna al teatro comunale “Nicola” Resta di Massafra la stagione di teatro contemporaneo organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Giunta al terzo appuntamento in cartellone, la stagione è legata al progetto “Next“, rassegna diffusa di spettacoli della nuova scena lombarda.

Giovedì 28 febbraio la compagnia “Teatro Linguaggicreativi” porterà in scena “I ragazzi del massacro” tratto dal romanzo di Giorgio Scerbanenco. L’adattamento teatrale e la regia sono firmati da Paolo Trotti. Calcheranno il palcoscenico Stefano Annoni, Diego Paul Galtieri e Federica Gelosa.

I ragazzi del massacro“, è uno spettacolo sulla giustizia. Al centro della vicenda narrata, c’è la necessità di perseguire la verità anche quando l’apparenza sembra offrire prove inconfutabili sullo svolgersi dei fatti. Emerge dunque l’importanza di un pensiero autonomo non condizionato dall’opinione pubblica.

Si accendono i riflettori sulla storia di una maestra assassinata dai suoi undici allievi frequentanti la scuola serale. Siamo a maggio del 1968 quando avvenne l’omicidio in un contesto storico animato dalle contestazioni sessantottine con le manifestazioni, le occupazioni e gli scontri di piazza. Un fatto di cronaca si intreccia dunque con la storia nazionale.

L’opinione pubblica ha identificato quali autori del crimine gli undici allievi della maestra ma c’è una voce fuori dal coro.

Duca Lamberti non si ferma alle apparenze e cerca la verità. Non un mostro da esporre alla gogna mediatica delle copertine e delle prime pagine ma una giustizia basata sulla verità, questo è il suo obiettivo.

Ne “I ragazzi del massacro” è contenuta la storia di un’indagine, di un corpo martoriato, di undici colpevoli ma… non tutto è ciò che sembra.

È possibile prenotare i biglietti telefonicamente chiamando i numeri 099-8801932 e 349-7291060.

L’apertura della porta è prevista per le 20:30, il sipario alle 21.

Gli organizzatori fanno sapere che non sarà consentito l’accesso in sala a spettacolo iniziato e che è consigliabile prenotare dato il numero limitato di posti disponibili.