Carnevale di Massafra ecco come nacque
Carnevale Massafra - Immagini offerte dal fotografo Fabio Galeone

Il Carnevale di Massafra è una tradizione che si ripete da moltissimi anni ed è tuttora molto sentita. Nato da uno scherzo, oggi è considerata la festa più longeva della città.

Per risalire alla nascita del Carnevale di Massafra bisogna andare indietro nel tempo di circa sessant’anni: era infatti il 1951, la vigilia della Quaresima, e un gruppo di giovanissimi stava preparando degli spettacoli teatrali nella Filodrammatica “Carlo Goldoni. Tra i gruppetti di ragazzi, che stavano provando in un piccolo locale del Castello, c’erano gruppetti minori, ce n’era uno formato da Cenzino Vinci, il giovane che ebbe un’idea luminosa, quella di organizzare una grande beffa in cui coinvolgere tutta la città. Fu così che nel giorno previsto giunse in piazza Garibaldi un bizzarro corteo, con tanto di toro, matador e quadrillas. Era chiaro che tutti avevano capito che si trattava di uno scherzo carnevalesco e l’applauso fu scrosciante e sincero.

Carnevale di Massafra organizzato dal comune

L’anno seguente si tenne un concorso a premi per gruppi in maschera. I vincitori furono i quaranta elementi della filodrammatica “Goldoni” con L’Imperatore di Capri. Così, nel 1953 il Comune organizzò la prima edizione del Carnevale di Massafra con la sfilata dei carri.

Carnevale di Massafra secondo la tradizione

Invece, per quanto riguarda la tradizione plurisecolare il Carnevale di Massafra iniziava il 17 gennaio, giorno in cui ricorre la festa di Sant’Antonio abate. Si tratta di un giorno di festa che tutti rispettano e in cui hanno luogo manifestazioni popolari come il falò acceso nelle strade, il gioco della cuccagna e il tiro al caciocavallo. Anticamente dal 17 gennaio in poi le feste erano tutte le domeniche e i giovedì di carnevale, ognuno dei quali assumeva un proprio significato. C’era il giovedì dei monaci, il giovedì dei preti, il giovedì dei cornuti e il giovedì della vedova che coincideva con il primo giovedì di Quaresima.