“Clan-destini”: la danza che racconta la mafia

In scena sabato al teatro comunale "Nicola Resta" una produzione inedita firmata dal coreografo Kikko Alfeo.

0
74

Sabato 19 gennaio alle 21 al teatro comunale “Nicola Resta” di Massafra in scena lo spettacolo “Clan-destini Storia della mafia italiana“.

L’associazione culturale “MoveUpProduction” presenta l’anteprima in Puglia di uno spettacolo unico nel suo genere. Si tratta di una produzione ballettistica inedita firmata dal coreografo Kikko Alfeo. Per la prima volta la storia della mafia italiana viene raccontata a passi di danza. A quest’ultima si accompagnano i suoni elettronici. I costumi moderni ed alternativi si sposano con scenari di vita attuale.

Il titolo “Clan-destini” nasce dalla fusione delle parole “clan” e “destini” che ben sintetizzano i contenuti dello spettacolo; un gruppo di persone “clan“, una famiglia che combatte per il potere, per lo stesso obbiettivo con “destini” comuni.

Con un registro narrativo particolare si racconta la vita di una giovane deejay. Nata e cresciuta in una famiglia mafiosa, lotta per il potere ma è al contempo vittima del suo destino.

In “Clan-destini“, l’espressione ballettistica del coreografo e dei ballerini si esplicita attraverso nuove forme di danza i cui passi si intersecano ad immagini delineanti i “passi” della storia della mafia italiana.

Stili innovativi e sperimentali si fondono, si lanciano nuove metodologie di interpretazione audio-visiva, anche attraverso la produzione di suoni elettronici alternativi.

Questo approccio artistico può essere definito danza sperimentale contaminata da linee contemporanee e moderne.

“Clan-destini” è dunque un’occasione da non perdere per apprezzare l’arte che racconta la storia.

Per informazioni è possibile scrivere alla mail clandestini produzione@gmail.com oppure telefonare al numero 339 2412455.