Un fine settimana colorato per Massafra grazie alla mostra “I colori della Diversabilità – L’arte negli occhi della diversità“.

La mostra, ospitata dalla sede della Società Operaia in corso Italia, è stata organizzata dall’associazione “Soverato 2000” onlus presieduta da Cosimo Pascadopoli.
Sabato 20 e domenica 21, è stato possibile ammirare le opere realizzate da 12 ragazzi diversabili che hanno frequentato il laboratorio “DiversArt” organizzato dalla onlus. Ormai da due anni gli esperti Nicola Volpe e

Beatrice Lepore guidano i corsisti nel mondo dell’arte.
Attraverso l’arte del creare, i partecipanti al laboratorio hanno imparato a stare insieme, a collaborare divertendosi a dare sfogo alla loro fantasia con i colori. L’esperienza artistica è servita non solo a sviluppare le competenze artistiche ma anche quelle emotive nonché a stimolare la creatività.

Le opere esposte offrono un colpo d’occhio straordinario, un’esplosione di colori e forme che esprime grande gioia e vitalità.

Le numerose opere, realizzate con tecniche pittoriche diverse, hanno certamente colpito i numerosi visitatori della mostra. Ad accogliere ed accompagnare il pubblico con entusiasmo e cortesia, gli artisti in esposizione.

D’impatto anche l’installazione centrale che rappresenta una sintesi di esercitazioni didattiche di prova servite ad apprendere le tecniche pittoriche nel corso del laboratorio. Maturando l’esperienza si è poi giunti a lavori più elaborati che mostrano una crescita nella qualità e nella precisione di esecuzione.

Dipingere ha consentito ai corsisti di esprimesi con un linguaggio unico e diretto che non ha bisogno di codici interpretativi perché arriva dritto al cuore.

La freschezza e la giovialità dei colori denotano grande vitalità ed entusiasmo che ben rappresentano gli artisti amatoriali in mostra.

Gli ottimi risultati raggiunti, frutto di grande impegno e tanto lavoro, hanno meritato il plauso del pubblico che certamente incoraggia a proseguire l’attività didattica del laboratorio “DiversArt” che con i colori regala un arcobaleno di emozioni.

Se “la bellezza salverà il mondo“, l’arte consente di guardarlo attraverso gli occhi dell’artista che lo ricostruisce e interpreta con il filtro dei colori espressione dei suoi sentimenti.