Massafra la città delle gravine

4
97
Gravine di Massafra

Città arroccata su uno sperone roccioso, Massafra si trova a pochi chilometri dal golfo di Taranto e sorprende per le sue Gravine e le numerose chiese rupestri che la popolano, ma anche per i tantissimi eventi importanti che vi si tengono durante l’anno, come il Carnevale e il Festival della fisarmonica. Situata tra due gravine, quella di San Marco e quella della Madonna della Scala, la città è caratterizzata da un territorio che si protende dall’entroterra fino alle spiagge del mar Ionio. Le gravine sono dei canyon di tufo scavati dall’acqua, dalle pareti molto inclinate e in cui vi sono delle grotte naturali e artificiali un tempo abitate dall’uomo.

Il passaggio dalle grotte della gravina alle case da parte della popolazione avvenne gradualmente e nel centro storico si possono ancora vedere delle cavità profonde tre o quattro metri, delle vicinanze, da cui si accedeva alle grotte di tufo scavate nel terreno. Suggestivo è il centro storico di Massafra, di impronta medioevale, caratterizzato da stradine piccole e tortuose, che all’improvviso spuntano su slarghi o cortili affascinanti. Da vedere il Castello del X secolo, situato a strapiombo sulla gravina San Marco e a forma di quadrilatero, e la settecentesca Torre dell’Orologio di recente oggetto di restauro.

Di notevole importanza è anche il Duomo, la Chiesa Madre, ma anche il Santuario di Gesù Bambino e quello della patrona Madonna della Scala sono luoghi di culto imperdibili. E ancora da visitare sono la Chiesa e il Monastero di S. Benedetto in stile rococò, l’auditorium Sant’Agostino, e l’Oasi di Monte Sant’Elia. Uno sguardo meritano anche le chiese rupestri, che come già accennato sono tante, almeno una trentina, e ancora necropoli e cripte, segno di come la devozione da parte dei fedeli sia stata sempre una costante durante i vari secoli. E per finire, non può mancare una visita alle spiagge dorate di Massafra, che richiamano turisti da ogni dove.