Massafra alla BIT: Quarto promuove il marchio “Terra delle Gravine”

Presentato in un contesto prestigioso il brand che identifica un territorio unendo 12 comuni.

0
92

Anche Massafra presente alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) in corso di svolgimento a Milano.

A rappresentare Massafra il sindaco Quarto e l’assessore Michele Bommino. All’interno dello spazio conferenze della Regione Puglia, stamani il primo cittadino massafrese ha presentato il territorio intervenendo alla conferenza “Terra delle Gravine, vivila fino in fondo“.

Presenti all’incontro l’assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali Loredana Capone, alcuni sindaci e di rappresentanti dei comuni membri del progetto “Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale“, sostenuto dal MiBACT.

Nel suo intervento Quarto ha sottolineato l’importanza della “Terra delle Gravine“, territorio che è fondamentale valorizzare in tutti gli aspetti al fine di renderlo una forte attrattiva.

Il marchio d’area “Terra delle Gravine” nasce da un gruppo di comuni che, facendo fronte comune, intendono unire le forze per perseguire intenti comuni. Il brand territoriale sancisce l’unione di intenti di dodici comuni di cui Massafra è capofila. Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Grottaglie, Laterza, Montemesola, Mottola, Palagianello, Palagiano, San Marzano, Statte sono gli altri comuni che hanno scelto di fare rete per puntare a promuovere il territorio e cogliere tutte le occasioni di sviluppo dell’indotto turistico culturale.

«Il valore della Gravina e del nostro territorio – ha affermato convintamente Quarto – deve essere “esportato”. Solo facendo rete, stando insieme e promuovendolo, si può creare una strategia congiunta di sviluppo culturale e turistico dell’intera area, inserendolo tra due solidi blocchi quali il Salento e Matera. È una sfida – ha commentato il sindaco – progettare una strategia di area, una forma di gestione che porti a far diventare realmente competitivo e “prodotto appetibile” il territorio delle gravine.»

Nel corso della conferenza alla BIT, il sindaco Quarto ha ricordato anche alcuni importanti momenti vissuti dalla Città di Massafra, in primis il recente inserimento nell’elenco delle “Città d’Arte“. Impossibile non citare in un contesto così prestigioso l’ormai prossimo Carnevale. La storica kermesse carnascialesca è certamente in grado di promuovere l’arte della cartapesta, un’eccellenza del territorio.

Far conoscere le eccellenze rende dunque possibile una ricaduta positiva in termini di visibilità in grado di portare Massafra al di là dei confini meramente comunali.