Si tratta di uno dei classici dolci del territorio pugliese, ma si ama prepararlo praticamente in tutta Italia. 

L’ingrediente principale è la mandorla avvolta da una quantità di zucchero caramellato, aromatizzato con della scorza di arancia o di limone.

Ecco la ricetta:

  • 500 gr di mandorle
  • 400 gr di zucchero
  • un limone o un’arancia
  • vanillina
  • acqua

Preparazione:

Private le mandorle dalla pellicina esterna, tuffandole prima nell’acqua bollente e poi, una volte raffreddata, sarà più facile spellarle.
Fate tostare in forno le mandorle solo per 5 minuti a 180°C. Devono restare bionde.
Rivestite una placca da forno unta d’olio con della carta forno. Distribuite sulla sua superficie la scorza grattugiata del limone o dell’arancia o entrambi.
Mettete un pentolino sul fuoco e versateci lo zucchero con la vanillina, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e il succo d’arancia o limone.
Lasciate sulla fiamma bassa per circa 20 minuti, mescolando il composto continuamente con un cucchiaio di legno.
Vi accorgerete che lo zucchero assumerà un colorito dorato. (Attenzione perché se è troppo pallido o troppo scuro non va bene).
Ora è il momento di aggiungervi le mandorle e mescolare per amalgamare il tutto. Versate il composto sulla teglia che avete preparato e date al composto la forma che preferite, utilizzando due lunghi coltelli che avete unto con dell’olio.
Per comodità si possono fare delle mini porzioni.