MASSAFRA – La famosa reliquia di Papa Giovanni Paolo II è arrivata a Massafra e rimarrà nella città sino a Domenica 9 giugno, esposta al Duomo dell’Immacolata. La reliquia è rappresentata dalla maglietta che indossava il 13 maggio dell’81 durante l’attentato alla sua vita. Questa custodita per decenni dalle figlie della carità, oggi è considerata ancora più importante specie dopo la canonizzazione di Giovanni Paolo II. 

La storia della maglia insanguinata di Giovanni Paolo II

La maglia dopo l’attentato venne ritrovata dalla signora Anna Stanghellini, una ex seminarista, divenuta successivamente infermiera, che quando aveva trovato quel lembo insanguinato decise di tenerlo per sé diverso tempo. Sino a quando nel 2000 durante il Giubileo, la donna scelse di portare la reliquia alle suore delle Figlie della Carità.

Queste hanno preso la maglia come un lauto dono e l’hanno conservato all’interno di una teca di vetro così come la si vede oggi. La maglia è stata autenticata dalle autorità competenti e questa si presenta come una canottiera semplice di colore bianco, sulla quale è possibile vedere i segni del sangue, del mercurio cromo e i tre fori di proiettile dell’attentato alla vita di Giovanni Paolo II.

La reliquia da lunedì 3 sino al 9 giugno a Massafra

La santa reliquia di Papa Giovanni Paolo II sarà ospitata da lunedì tre giugno sino al nove giugno a Massafra. Questo prezioso indumento è il protagonista di un evento che ha sconvolto tutto il mondo, ma non solo questa è stata indossata proprio al momento dell’attentato a Papa Giovanni Paolo II, quando venne sparato a Piazza San Pietro. 

Questa preziosa reliquia è arrivata lunedì pomeriggio a Massafra e sarà esposta sino a domenica al culto dei fedeli nel Duomo dell’Immacolata. Questo è stato possibile grazie all’interesse della famiglia vincenziana della città che è stata rappresentata dal Gruppo Volontariato Vincenziano, dalla Gioventù Mariana Vincenziana che sono presieduti da Maria Losavio e da Annalisa Colamia.

Il programma della settimana dedicato all’evento

Questo è un evento che coinvolge tutta Massafra ma anche tutti coloro che abitano nei dintorni e che vogliono avere la possibilità di vedere la reliquia. Il programma dedicato all’evento prevede:

Il 6 giugno la giornata del Malato con un incontro alle 19 al Duomo dell’Immacolata, concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Emerito di Reéshen.

Il 7 Giugno alle 19 al Palazzetto dello Sport Giovanni Paolo II è un incontro con associazioni sportive massafresi a cura dell’Associazione “Il Centro”. Alle 19.30 invece si sarà la Sede associazione Forum, dove si terrà una tavola rotonda per la lettura della “Lettera enciclica Evangelium Vitae e Pastorale della vita” di Papa Giovanni Paolo II, i relatori saranno Vito Galante e il Monsignor Cosimo Damiano Fonseca. 

Sabato 8 giugno alle 16:30 Lungovalle Niccolò Andria alla Chiesa del Carmine ci sarà il Raduno della Giornata Mondiale della Gioventù diocesana che verrà organizzata dalla Pastorale diocesana giovanile. Alle 20 invece in via Livatino ci sarà la veglia di Pentecoste presieduta dal vescovo della Diocesi di Castellaneta Maniago, si potrà ascoltare inoltre anche la testimonianza della Suora Letizia Giudici, che fermò l’attentatore di Papa Giovanni Paolo II.

Infine, l’ultimo giorno della reliquia Domenica 9 giugno alle 19.00 al Duomo dell’Immacolata ci sarà la celebrazione eucaristica di Pentecoste presieduta dal Monsignor Fernando Balestra.