Carnevale: si spengono i riflettori con la cerimonia di premiazione

Oltre ai premiati, protagonista della serata un simpaticissimo Peppe Iodice.

0
14
Premiazione Carnevale 2019 - Massafra
Premiazione Carnevale 2019 - Massafra

Si sono spenti ufficialmente i riflettori sulla 66^ edizione del Carnevale di Massafra.

Ieri, 15 marzo, il teatro comunale “Nicola Resta” di Massafra ha ospitato la cerimonia conclusiva relativa al concorso a premi legato al carnevale.

Ad aprire la serata il saluto istituzionale del primo cittadino Fabrizio Quarto il quale ha tenuto a ringraziare i cartapestai e tutti coloro che si sono “spesi” a vario titolo per la buona riuscita della 66^ edizione, ha ricordato l’ottimo risultato per la manifestazione che ha visto, nelle tre giornate principali del 2, 3 e 5 marzo scorsi, una importante presenza con più di 60.000 visitatori e decine di migliaia di contatti sia televisivi, sia sui canali di comunicazione.

Ospite della serata il simpaticissimo Peppe Iodice che è stato affiancato nella conduzione da Antonello Giasi. Insieme hanno proclamato tutti i vincitori e premiato le varie categorie del concorso.

I primi riconoscimenti sono stati assegnati alle scuole che hanno partecipato da protagoniste al carnevale spendendosi tantissimo per l’organizzazione del corso mascherato degli istituti comprensivi. Targa ricordo assegnata dunque agli istituti comprensivi “Pascoli –Andria“, “De Amicis – Manzoni” e all’ I.I.S.S. “D. De Ruggieri“.
Per la sezione “Carnevale al Balcone” sono state premiate Antonia Martucci e Cecilia Ciaurro.

Vincono ex aequo per la sezione “Carnevale in Vetrina” la boutique Tentazioni e l’ottica Carlo, terza classificata per Rosa Armienti della boutique Roberta.
Si sono classificati al primo posto ex aequo per la sezione “Maschere e costumi originali” “Marylin Monroe” di Fernando Galatone e “Attenti a quei due” di Raffaele Zanframundo e Antonio Montemurro.

Si è passati poi alla premiazione dei gruppi mascherati. Vince il gruppo “I sette peccati capitali” della Proloco di Crispiano, secondo classificato “Il veneziano tanto amiamo e a Massafra lo portiamo” di Nadia Termite, terzo “La clinica Qui si sana” di Luigi Carone.

Consegnate anche le targhe relative alle menzioni speciali istituite nell’edizione 2019 del carnevale.

Il premio simpatia è stato assegnato al gruppo mascherato “La clinica qui si sana” di Luigi Carone e allo “Sconcerto Bandistico” di Francesco Miola.
Il premio “No polemica” lo ha meritato Luigi Zaccaria dell’associazione culturale L.A.S.

Il premio “satira” è andato alla maschera “Attenti a quei due” di Raffaele Zanframundo e Antonio Montemurro.
Dulcis infundo premiati i sette carri allegorici, veri protagonisti del carnevale massafrese.

Vincitore della categoria “Carri allegorici” “Il silenzio degli Innocenti” di Antonio Lapenna Associazione Magic Club; secondi ex aequo “S.O.S. Ecosistema” di Salvatore Giannotta Associazione Pressis Charta ed “A… Social Trash” di Francesco Luccarelli Associazione “Secondi a Nessuno”; a seguire “Back in the ’80s Carnival” di Giovanni Mastroleo Associazione Tekno Art; “€’ tutto una roulette” di Luigi Zaccaria Associazione Culturale “L.A.S.”; “Ad Extremum Terrae” di Martino Digiorgio Associazione Crazy Events; “Dietro la maschera” di Adriano Ancona.

La simpatia dirompente di Peppe Iodice ha animato la consegna di ogni targa e, consegnati tutti i riconoscimenti, ha continuato ad intrattenere il pubblico regalando alla città uno spettacolo all’insegna della spensieratezza.

Palpabile l’entusiasmo per la riuscita della 66^edizione del carnevale che va in archivio promosso a pieni voti. Intanto già si inizia a programmare la nuova edizione. Quali sorprese riserverà? Lo scopriremo nel 2020.