Dall’assessore Guglielmi le azioni rivolte al mondo della scuola

Integrazione scolastica, "Sportello Amico" e formazione sono le novità principali.

0
67

Una bella novità per le scuole massafresi: è stato istituito dall’amministrazione lo “Sportello Amico“. La notizia giunge dall’assessorato Politiche Sociali, Istruzione e Pari Opportunità retto da Maria Rosaria Guglielmi.

Oltre a potenziare il servizio di integrazione scolastica, l’assessorato offre alle scuole un importante strumento per combattere disagio e dispersione, lo “Sportello Amico“.

«Ho incontrato i rappresentanti degli Istituti Comprensivi – ha raccontato l’assessore Guglielmi – ed ho dato seguito ad una loro richiesta finalizzata a migliorare il servizio di integrazione scolastica, già attivo con il precedente Piano di Zona e rinnovatosi con il Piano attuale. Abbiamo aggiunto 7 operatori socio-sanitari alle figure professionali già previste. Gli OSS saranno a disposizione di ogni istituto comprensivo del territorio e avranno il compito di sostenere alunni e bambini diversabili.»

L’attenzione e la cura della persona sono dunque le direttrici seguite dall’amministrazione per potenziare l’integrazione scolastica e garantire l’attuazione il principio costituzionale del Diritto allo Studio.

Dall’assessore Guglielmi anche un’altra importante notizia: «Quest’anno – ha spiegato l’assessore – abbiamo deciso di combattere in maniera più incisiva il fenomeno della dispersione scolastica. Con le scuole è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la realizzazione e il coordinamento di interventi di prevenzione del disagio, tutela e protezione dei minori che prevederà interventi ed iniziative mirate. L’intesa ha come finalità la tutela del diritto all’istruzione, alla salute e alla sicurezza del minore e del riconoscimento di uno standard di vita adeguato al suo sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale e sociale.»

Entrando nel dettaglio, l’assessore ha reso noto il meccanismo di funzionamento dello “Sportello Amico“: «Con la sottoscrizione del Protocollo, di fatto, ha preso corpo lo “Sportello Amico”: una équipe specializzata potrà intervenire in situazioni di disagio ascoltando i casi a rischio e, se necessario, segnalarli ai Servizi Sociali che a loro volta li prenderanno in carico. I casi più gravi saranno invece rimandati all’autorità minorile.»

Oltre al potenziamento dell’integrazione scolastica, alla sottoscrizione del protocollo d’intesa con le scuole e all’istituzione dello “Sportello Amico” ci sarà anche la formazione gratuita di alcuni docenti: «Abbiamo avviato – ha specificato l’assessore Guglielmi – un percorso formativo totalmente gratuito per i docenti che mira a fornire loro le chiavi di lettura per riconoscere i modelli culturali che si nascondono dietro i fenomeni di discriminazione e violenza. Ogni Istituto potrà indicare un docente che sarà appunto formato. In questa maniera puntiamo ad avviare un rapporto stabile e significativo con il mondo della scuola in quanto luogo di prevenzione e di contrasto al fenomeno della violenza di genere.»

Tante belle novità giungono dunque dal mondo della scuola che potrà avvalersi di personale specializzato e qualificato il quale sosterrà i diversabili, combatterà la dispersione scolastica e preverrà episodi di violenza e discriminazione.