#FridaysForFuture e #Climatestrike: Massafra c’è

Al "De Ruggieri" i ragazzi del triennio organizzano un'assemblea per riflettere.

0
39
#FridaysForFuture e #Climatestrike: Massafra c'è
Non uno sciopero ma un’assemblea all’interno della scuola. Foto tratta dalla pagina dell'Assessore Maria Rosaria Guglielmi

Venerdì 15 marzo. Quella di oggi non è una data qualunque, è un venerdì speciale che ha visto mobilitarsi i ragazzi di tutta l’Italia per una manifestazione contro la mancanza di azione rispetto al cambiamento climatico.

Uno sciopero globale di tutta la Scuola non solo italiana ma europea, sia degli studenti che del personale docente, dirigente e Ata, in Italia e all’estero.

#FridaysForFuture e #Climatestrike sono gli hashtag che stanno facendo il giro del web in tutto il mondo. Tutto nasce l’8 settembre del 2018 quando Greta Thunberg, una ragazza svedese autistica allora quindicenne, ha fatto parlare di sé per le sue idee e quelli che chiama “FridaysForFuture” ovvero venerdì per il futuro. Greta Thunberg si è messa in gioco e, con sacrificio ed impegno, sta riuscendo a far arrivare le sue idee ai cuori dei giovani di tutto il mondo.

Anche i giovani italiani si sono mobilitati accodandosi alla ragazza che ha avuto la forza e la costanza di sottolineare quanto sia urgente agire contro il cambiamento climatico.
«Avevo appena 9 anni e frequentavo la terza elementare. Parlavano sempre di come dovremmo spegnare le luci, risparmiare l’acqua, non buttare il cibo. Ho chiesto perché e mi hanno spiegato dei cambiamenti climatici. E ho pensato che fosse molto strano. Strano perché se davvero gli umani potessero cambiare il clima, allora tutti ne parlerebbero e le persone non parlerebbero di nient’altro.

Ma non stava succedendo.» Questa la disarmante spiegazione fornita dalla ragazza al suo agire, alle sue iniziative di sensibilizzazione.

Quello che è accaduto oggi a Massafra, e precisamente al “De Ruggieri“, lo racconta un post pubblicato sui social dall’assessore Maria Rosaria Guglielmi.

«Non uno sciopero – racconta l’assessore – ma un’assemblea all’interno della scuola, per riflettere tutti insieme, studenti, insegnanti e noi amministratori sul futuro del nostro Pianeta. È la scelta dei ragazzi del triennio del liceo “De Ruggieri” che questa mattina si sono ritrovati nell’auditorium aderendo così alla Giornata mondiale del Clima. Dopo i saluti di rito abbiamo intonato la canzone “Do It Now” (Fallo ora), il cui testo è accompagnato dalle note di “Bella Ciao“. Il video venne realizzato nel 2012 in Belgio in occasione dell’evento “Sing for the climate”, manifestazione ambientalista analoga a quella di oggi. Nella foto ci vedete cantare insieme agli studenti.

Il “#Fridaysforfuture“, si ispira alla protesta della ragazzina di 16 anni svedese diventata il simbolo delle lotte dei giovani contro il riscaldamento globale. Faccio mie le parole del sindaco che ha aperto il suo intervento dicendo “Ciascuno di voi è Greta“. Il senso è chiaro: i segnali che ci arrivano dai nostri ragazzi vanno colti subito e a loro vanno date risposte concrete.

Dal canto mio ho voluto fare una doppia riflessione. La prima da genitore: ho scelto di partecipare perché sono i miei figli ad avermelo chiesto, ad avermi fatto notare come ambiente, cambiamenti climatici, sostenibilità, conversione ecologica, siano temi sui quali non possiamo più rinviare il dibattito. In buona sostanza non possiamo più girarci dall’altra parte. La seconda riflessione è come amministratore del Comune di Massafra. Ci sono interventi che abbiamo il dovere di fare nel qui e ora, che toccano il nostro presente e che non sono più rinviabili.

La giornata di oggi ci lancia una serie di sfide, difficili, ma che non possiamo non accogliere. Grazie a questi studenti per aver mosso le nostre coscienze.»
All’assemblea, partecipatissima dai ragazzi, non ha fatto mancare la sua presenza il primo cittadino di Massafra Fabrizio Quarto. Un segnale concreto questo di come l’amministrazione desideri essere vicina ai giovani ed ascoltare le loro istanze.