“Gli occhiali di Caterina”: in scena il rapporto tra genitori e figli

Per la stagione teatrale "L'albero delle storie", domenica 25 novembre al comunale in scena "Gli occhiali di Caterina"

0
41
Massafra. Gli occhiali di Caterina

La stagione teatrale “L’albero delle storie” 2018/19, curata dal Teatro delle Forche nell’ambito del progetto “P.A.S.S.I.“, giunge al terzo appuntamento.
Domenica 25 novembre alle 18, al teatro comunale “Nicola Resta” di Massafra, la compagnia Astragali Teatro porta in scena “Gli occhiali di Caterina” per la regia di Fabio Tolledi.

Lo spettacolo è liberamente ispirato al racconto per l’infanzia “Caterina Certezza” scritto dal premio Nobel Patrick Modiano e illustrato da Jean-Jacques Sempé.
Protagonisti del palcoscenico saranno gli attori Roberta Quarta, Simonetta Rotundo, Onur Uysal, Petur Gaidarov.
Caterina Certezza, la protagonista dello spettacolo, è un’insegnante di danza che vive a New York.

Ripercorriamo la sua storia – si legge nella scheda di presentazione dello spettacolo – attraverso il ricordo della sua infanzia a Parigi. Caterina è cresciuta dal solo padre, poiché la madre si è trasferita in America. Caterina bambina porta gli occhiali come suo padre. Attraverso il semplice gioco del mettersi e togliersi gli occhiali entrambi costruiscono un alfabeto emotivo.
Questo gesto consente a Caterina di scivolare dal piano del nitido e concreto mondo reale, all’universo fluttuante del sogno e della fantasia.

Il mondo visto senza occhiali, per Caterina, acquisisce il sapore dell’infanzia, rivela i sogni e i desideri che ci accompagnano nell’attraversamento della vita.
Modiano affronta l’universalità del rapporto tra genitori e figli. La complicità affettuosa di questo rapporto si compie attraverso il gioco, costruendo una relazione insostituibile.
Caterina, togliendo i suoi occhiali, ci insegna un piccolo grande gesto di libertà, l’invenzione di un mondo tra le pagine di un libro
“.

Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito www.teatrodelleforche.com o telefonare ai numeri 099 – 8801932 349 – 7291060. Si consiglia di prenotare dato il numero limitato di posti disponibili.

La rassegna “L’albero delle storie” proseguirà il 2 dicembre alle 18 con il debutto dello spettacolo “Alice“, una nuova produzione del Teatro delle Forche.

Prima dello spettacolo, alle 17, sarà possibile partecipare su prenotazione a “Favole e merenda“, laboratorio gratuito di lettura creativa per famiglie ospitato dalla biblioteca comunale dei piccoli “Favolandia“. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il comune di Massafra e la biblioteca comunale “Paolo Catucci“.