Inaugurato lo spazio polifunzionale intitolato a Ludovico De Luca

Consegnata alla città una nuova importante struttura con un'articolata cerimonia

Inaugurato lo spazio polifunzionale intitolato a Ludovico De Luca

Importantissimo momento vissuto questa mattina 24 maggio dalla città di Massafra, è stato inaugurato il nuovo spazio polifunzionale ludico-sportivo ubicato nell’area esterna del centro diurno “Santi Medici” in viale Marconi.

«Oggi – ha commentato il primo cittadino massafrese Fabrizio Quarto – è come essere in un mare con le sue onde che raggiungono ogni cosa coinvolgendo e spingendo verso un’unica direzione senza barriere e ostacoli sia materiali, sia mentali.»

Ricordiamo che la nuova struttura potrà essere utilizzata per praticare minivolley, minibasket, pallamano e ginnastica all’aperto. La particolarità del nuovo impianto dedicato allo sport ed al gioco è che è dotato di una pavimentazione sportiva antitrauma in gomma, quest’ultima rinveniente da riciclo di pneumatici fuori uso e da materiale atossico.

Dal primo cittadino è stato tributato un ringraziamento ad amministratori, consiglieri e tecnici che si sono spesi per la realizzazione dell’opera, oltre alla ditta “Irigom” di Massafra che ha materialmente costruito l’impianto, andando anche oltre quanto espressamente previsto dal capitolato stipulato.

Lo spunto per la realizzazione dello spazio polifunzionale all’interno del centro diurno è arrivato dal progetto, risultato il più suffragato, presentato dall’associazione “Soverato 200” nell’ambito del contest “La Massafra che vuoi tu! Mettici le idee!” – edizione 2018. A tal proposito, il vicesindaco Maria Cristina Ricci, delegata allo Sport ed al progetto “La Massafra che vuoi Tu! Mettici le Idee”, ha ricordato gli scopi dell’iniziativa: « Massafra – ha affermato – è vicina ai diversamente abili e alle loro famiglie. Questo spazio unisce, come lo Sport, garantendo sicurezza e tranquillità.»

L’assessore ai Lavori Pubblici Michele Bommino ha ricordato l’impegno dell’associazione “Soverato 2000” Onlus la quale ha fortemente voluto la costruzione dell’impianto.

L’assessore ai Servizi Sociali Maria Rosaria Guglielmi ha tracciato un breve excursus dell’attività portata avanti dal suo assessorato nell’abito sociale e delle pari opportunità sottolineando la presenza costante dell’amministrazione in questi settori fondamentali. «Ludovico – ha commentato l’assessore Guglielmi – era uno sportivo ma anche molto attivo nel mondo del volontariato. Ecco perché l’intitolazione del campo sportivo nel centro diurno, acquista un significato particolare. Oggi – ha continuato soddisfatta – abbiamo raggiunto un altro risultato politico-amministrativo, mettendo sempre in primo piano le persone e i loro bisogni e costruendo un percorso virtuoso che punta all’integrazione. L’inaugurazione di questa mattina è un grande esempio di come si concretizzano Politiche Sociali e Pari Opportunità in una comunità come la nostra, che, quando sollecitata con cura e attenzione, sa mostrare il suo volto migliore. Ancora una volta abbiamo fatto canestro!»

Lo spazio polifunzionale inaugurato stamane, per volontà dell’associazione “Soverato 2000” presieduta da Mimmo Pascadopoli, è stato dedicato al giovane Ludovico De Luca nel ventennale della scomparsa. Proprio Pascadopoli, con viva emozione, ha motivato la scelta dell’intitolazione ricordando Ludovico De Luca e sottolineando il suo grande impegno nel sociale. Il presidente Pascadopoli ha tenuto a ricordare che on la sua attività giornalistica De Luca riusciva ad avvicinare ed a unire, lanciando sempre messaggi di speranza.

Prima del taglio del nastro tricolore da parte del primo cittadino massafrese Quarto, da tutti gli amministratori intervenuti è stato condiviso il ricordo relativo alla conoscenza personale del giovane De Luca.

La benedizione all’impianto è stata impartita da don Michele Bianco, parroco del “Sacro Cuore di Gesù“.

A seguire una breve esibizione ginnico-sportiva dei ragazzi del centro resa possibile dalla collaborazione di alcuni giocatori delle società di basket massafresi.

Proprio per mano di due ospiti del centro diurno è stato effettuato lo svelamento della targa commemorativa.

Con una cerimonia articolata è stata consegnata dunque alla città una nuova importante struttura a disposizione dei diversabili che frequentano il centro.