La Caritas Christi ONLUS è tra i vincitori del “Bando Salute 2018”

Con il progetto "Anges Gardiens en action" importanti servizi a disposizione della città

0
80
La Caritas Christi ONLUS è tra i vincitori del

Grandissimo successo per il progetto “Anges Gardiens en action” (angeli custodi in azione) risultato vincitore del “Bando Salute 2018” di Fondazione Puglia.
Il progetto è stato ideato e presentato dall’Associazione Caritas Christi ONLUS – Aiuto alla persona, presieduta da Pasqua Galiulo. La buona notizia riguarda non solo l’associazione ma tutta la città che beneficerà di importanti servizi messi a disposizione dal sodalizio.

Con “Anges Gardiens en action“, l’associazione intende far fronte alla domanda di assistenza domiciliare da parte della popolazione compresa tra i 65 e i 75 anni. Si tratta di una fascia a rischio alla quale verranno offerti diversi servizi finalizzati al miglioramento della qualità di vita, che riguarda sia la sfera della salute che quella sociale. Quattro sono gli obiettivi principali che il progetto intende raggiungere.

Si comincerà con l’istituzione di un’equipe di volontari, selezionati sulla base dell’esperienza e della professionalità maturata, capace di farsi direttamente carico dei bisogni delle persone anziane, che lavori in modo costante con i Servizi Sociali del Comune di Massafra, con le Parrocchie del territorio e i CAAF al fine di rimuovere gli ostacoli che condizionano la buona riuscita degli interventi.

Importante sarà la creazione di una anagrafe di utenti e la conseguente stesura del piano individualizzato del bisogno. Nel giro di un anno si porterà a termine l’attuazione di un piano di visite domiciliari periodiche, colloqui con utente, famiglia e assistente domiciliare per verificare l’andamento del progetto. L’impegno sarà portato avanti grazie all’utilizzo dei servizi di cui l’associazione è già dotata: il Taxi Sociale, per l’accompagnamento negli spostamenti per necessità mediche o personali; il Pony Express per l’aiuto nell’acquisto della spesa; il Centro d’Ascolto, che sarà rafforzato, per rimuovere situazioni di esclusione e di abbandono, prevedendo un supporto psicologico non solo per gli utenti presi in carico, ma anche per i rispettivi familiari.
Altro passo importante sarà la collocazione di un defibrillatore ad accesso pubblico con la promozione di corsi specifici di BLSD. Il defibrillatore sarà collocato nel quartiere “Prato Fiorito” di Massafra dove ha sede dell’Associazione. “Prato Fiorito” sarà dunque un quartiere cardio protetto. Questi interventi daranno vita ad una rete operativa che coinvolgerà tutte le realtà operanti nel sociale. La finalità è limitare il più possibile il ricorso al ricovero ospedaliero o in casa di riposo, consentendo alla popolazione “a rischio” di continuare ad abitare a casa propria con la sicurezza di un monitoraggio costante.

È infine in programma la realizzazione di attività culturali e ricreative dedicate alla popolazione “a rischio” per favorire l’uscita dall’isolamento.
L’auspicio con cui è nato il progetto è quello di creare una rete di cittadinanza attiva che coinvolga la comunità intera e innalzi il numero di volontari giovani, affinché vivano questa esperienza come opportunità di crescita, di formazione e di preparazione al mondo del lavoro.

A breve sarà sottoscritta la convenzione con l’ente erogatore Fondazione Puglia.

Un progetto pensato per i più deboli farà sentire meno soli gli anziani offrendo servizi e punti di riferimento.