Notaristefano, dopo i crolli: dove sono finiti i progetti per preservare il Castello di Massafra?

Angelo Notaristefano, segretario dei Giovani Democretici, vuole che l'amministrazione s'impegni a preservare e non lasciar devastare le bellezze di Massafra.

Castello di Massafra

Negli ultimi mesi, le intemperie hanno colpito duramente le bellezze architettoniche di Massafra. Le principali colpite sono state Piazza Garibaldi, la Chiesa di San Benedetto e il Castello, che ha ceduto dopo il nubifragio del 3 settembre.

Dopo questi crolli, il Comune ha proceduto a mettere le transenne nel luogo del crollo, ma basta, non si è impegnato in alcun modo a risanare i beni storici. Per questo motivo, Notaristefano all’interno di un comunicato Stampa, si chiede perché l’amministrazione comunale non si stia impegnando a rendere il centro storico più sicuro, e sopratutto migliorato con azioni di restaurazione che si ritengono necessarie.

Inoltre, continua affermando che nel 2017, dopo l’insediamento del sindaco Quarto, era stato indetto un bando per realizzare un progetto al fine di restaurare il castello. Ma dopo ben due anni, ancora nessun progetto è stato accettato e il Castello rimane lì, soggetto alle intemperie e ai crolli.