Notte nazionale del Liceo Classico: anche Massafra ha aderito all’iniziativa

Al "De Ruggieri" di Massafra apprezzato il grande lavoro di discenti e docenti.

0
123
Notte nazionale del Liceo Classico: anche Massafra ha aderito all'iniziativa

Si è rinnovato venerdì 11 gennaio all’IISS “De Ruggieri” di Massafra l’appuntamento con la Notte nazionale del Liceo Classico.

Giunta alla quinta edizione, la manifestazione di respiro nazionale ideata dal professor Rocco Schembra, docente di latino e greco presso il Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale, gode del sostegno del Ministero della Pubblica Istruzione. Importante inoltre ricordare il partenariato fra Rai Cultura, Rai Scuola e il Coordinamento nazionale della Notte.

L’evento si è svolto in contemporanea in 433 licei classici di tutta Italia. A Massafra, nella sede centrale di via Crispiano, gli alunni dell’indirizzo classico dell’Istituto sono stati impegnati in Lecturae Dantis e rappresentazioni a carattere drammaturgico e coreutico-musicale.
Ad aprire l’articolata serata, la proiezione del video ufficiale della manifestazione intitolato “Ti porterò a Pompei” del cantautore Francesco Rainero seguita dal video del “De Ruggieri” “Benvenuto con #ilmiovoltoperilliceoclassico“.

Nell’aula circolare al primo piano dell’Istituto, gli allievi della classe 5 E hanno proposto le Lecturae Dantis. Nello specifico il pubblico ha potuto apprezzarre i Canti I e XXVI dell’Inferno, il Canto VI del Purgatorio ed il Canto XVII del Paradiso. L’accompagnamento coreutrico – musicale è stato curato da alunni ed ex alunni del Liceo che hanno eseguito brani di Chopin, Jablosky, Zimmer e Almenara.

Notte nazionale del Liceo Classico: anche Massafra ha aderito all'iniziativa

Contemporaneamente nell’aula I E al primo piano in scena “Catullo e Lesbia: una difficile storia d’amore“. Recitazione ed accompagnamento musicale sono stati curati dagli alunni della 2 E.

Intanto, nella sala docenti al piano terra, gli alunni della I E hanno proposto la drammatizzazione della “Favola di Amore e Psiche” di Apuleio.
La scaletta della serata è proseguita cambiando location, nell’auditorium dove le alunne della IV E hanno proposto il tema della tragedia nel mondo classico attraverso il “Coro delle supplici” di Eschilo. La performance è realizzata nell’ambito del progetto di alternanza scuola – lavoro, in collaborazione con il Teatro delle Forche.

Nell’androne, dopo il saluto della dirigente scolastica, professoressa Elisabetta Scalera, il “Simposio notturno” ha consentito una riflessione sul tema della sofferenza d’amore nella letteratura, nell’arte e nella musica. “Ophelia’s monologue” di William Shakespeare, “Il suicidio di Didone” dal libro IV dell’Eneide di Virgilio ed il brano “Dido and Aeneas” di Purcell eseguito da Anna Mincolla al violino, Carla Milda al violoncello e dalla voce di Serena D’Auria, sono stati i tasselli che hanno composto un pregevole mosaico in cui l’arte si è mostrata nelle sue varie forme.

Il professor Stefano Milda, dirigente scolastico che ha preceduto la professoressa Scalera alla guida del “De Ruggieri”, ha proposto una lectio magistralis intitolata “Donna: il lato oscuro della luna“.

La serata è proseguita con la lettura a due voci, in lingua greca e in traduzione, del brano scelto a livello nazionale, il “Fragmentum Grenfellianum – Il Lamento dell’esclusa (Dryton 50)“.

A chiudere l’evento “Clio“, ovvero la proposta dell’IISS “De Ruggieri” per il Liceo classico.

Notte nazionale del Liceo Classico: anche Massafra ha aderito all'iniziativa

Insomma una serata ricchissima e curata in ogni dettaglio con dedizione e professionalità ha animato la scuola in orari inconsueti. Aprendosi alla comunità, la scuola ha offerto un pregevole momento culturale di altissimo profilo artistico che ha dato modo di apprezzare il grande lavoro svolto dai docenti ed il talento dei discenti.