Partita Massafra – Polimnia: polemica per l’operato dell’arbitro

Sconfitta per il Massafra, un pesante 0 a 2, e polemica sulla gestione della partita

Partita Massafra - Polimnia
In foto la squadra del Massafra Calcio

Partita davvero calda quella disputata allo stadio Italia di Massafra domenica dove il “Città di Massafra” ha giocato in casa contro “Polimnia“. La partita si è chiusa con uno 0 a 2 per il “Polimnia“.

Protagonista assoluto della gara, e del dopo gara, è stato il giovanissimo arbitro Scorrano. Oggetto della polemica non è la sconfitta in casa registrata dal Massafra ma l’operato di Scorrano. Pesantemente influenzata l’intera partita, ed il conseguente risultato, dalle decisioni palesemente a danno dei padroni di casa.

Non si è fatta attendere la replica della società, affidata alle parole del direttore generale dell’ASD Città di Massafra, Giuseppe Difino, all’articolo di resoconto della partita pubblicato dalla testata sololecce.it.
Dure le parole di Difino e fermo l’invito ad un’informazione più corretta. Di seguito riportiamo integralmente la lettera di replica.

«Egregia Redazione (sololecce.it), la notizia che campeggia sulla Vostra home page e della quale con stupore ne apprendiamo il contenuto, merita un migliore approfondimento e una valutazione più corretta dei fatti riportati.

Mi presento, sono Giuseppe Difino, d.g. dell’ A.S.D. Città di Massafra Calcio, testimone diretto di quello accaduto ieri, al Vostro compaesano Sig. Scorrano, dentro e fuori dal rettangolo di gioco.
Nulla di quanto riportato nel testo è reale e mi chiedo da quale fonte Voi abbiate appreso i fatti.

Non sono qui a discutere la palese incompetenza tecnica del Sig. Scorrano, per la quale tempestivamente ci confronteremo in mattinata con gli organi federali preposti, ma della malafede che si è evidenziata prima e subito dopo il triplice fischio finale.

Al termine della partita, visto il clima “caldo” che si presentava allo Stadio Italia dovuto alle decisioni non poco discutibili del direttore di gara, il sottoscritto, altri dirigenti e i Carabinieri preposti all’ordine pubblico, scortavamo, accerchiando e proteggendo, lo stesso verso gli spogliatoi dove arrivava assolutamente “incolume” alla presenza anche del commissario di campo. Dopo pochi minuti venivo convocato nella stanza dell’arbitro perché questi aveva richiesto l’intervento dei sanitari, quelli del 118, presenti allo stadio, per farsi refertare una ipotetica ferita al capo. Alla mia vista si presentava una situazione fisica integra, il Sig. Scorrano mi parlava, testuali parole, di una pietrolina che lo aveva colpito, forse, all’imbocco del tunnel. I sanitari gli hanno chiesto cosa refertare visto che non c’era nulla e Lui prontamente rispondeva che anche se non appariva nulla all’esterno qualcosa poteva esserci all’interno. Personalmente, ironicamente annuivo salutandolo a malapena dopo aver ritirato i documenti della squadra.

Quello descritto è solo cronaca di una brutta giornata di sport, ma lungi da Voi l’idea di criminalizzare quello accaduto a Massafra e paragonarlo a ben altri episodi.
Ovviamente quello riportato da me è assolutamente obiettivo, trasparente e documentato da immagini e video in mio possesso, e anche delle Autorità, relativi all’uscita del Sig. Scorrano dal campo da dove si evince l’assoluta verità. Nulla lo ha nemmeno sfiorato.

Nella serata di oggi, alle 19,00, sarà indetta una conferenza stampa presso il Punto Snai dalla Società alla presenza delle più importanti testate giornalistiche della provincia, siete graditi ospiti anche Voi se vorrete, per spiegare l’accaduto e riportare serenità nell’ambiente, che già dalle prime battute mattutine è apparso turbato e ingiustamente colpevolizzato da fatti che, chi conosce il calcio pugliese sa, non appartengono alla Nostra Città.

Un saluto e un abbraccio a tutti coloro i quali la domenica supportano i colori della propria Città.
Giuseppe Difino.
»

In una giornata di sport all’insegna del calcio nasce dunque una grossa polemica prontamente chiarita. L’accaduto avrà certamente conseguenze perché l’A.S.D. Città di Massafra Calcio prenderà i provvedimenti del caso suffragati dalle immagini video originali girate sul posto e dai referti firmati dagli operatori del 118.