Seduta Consiliare: tanti temi trattati e decisioni approvate

Diritto allo studio, bilancio consolidato, debiti fuori bilancio alcuni dei punti discussi

0
35
Nuova seduta del Consiglio Comunale: dieci i punti all'ordine del giorno
Aula consiliare comune di Massafra

Il 14 dicembre scorso si è riunita la massima assise cittadina per discutere i tanti punti all’ordine del giorno. Dall’ufficio stampa del comune arriva la ricostruzione precisa e dettagliata della seduta che riportiamo integralmente.

«L’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Guglielmi ha relazionato sul punto, approvato all’unanimità, inerente al programma comunale sugli interventi per il diritto allo studio e per la promozione del sistema integrato di educazione e di istruzione Anno 2019. Tra le proposte, in conformità con le previste disposizioni normative, l’assessore Guglielmi ha affermato che l’Amministrazione intende avviare l’istituzione del Polo dell’Infanzia per bambine e bambini fino a sei anni di età, allo scopo di implementare l’educazione prescolare, di promuovere la continuità del percorso educativo e scolastico e la qualità dell’offerta educativa, nell’ottica di favorire la conciliazione tra i tempi e le tipologie di lavoro dei genitori.

L’assessore alle Finanze, Raffaele Luce, ha illustrato la relazione sul Bilancio Consolidato dell’esercizio 2017, con il quale l’Ente riesamina le partecipazioni nei vari organismi, valutando se consolidarle o meno e riferendosi, nello specifico, alle quote di partecipazione nell’ASI. Il consigliere Castiglia, sul punto, ha sollevato la questione del parere negativo espresso in merito dal Collegio dei Revisori dei Conti, sottolineando che non è normale approvare in tal modo l’atto. Luce ha evidenziato che la nota dei revisori era riconducibile a quella già conosciuta circa il rendiconto 2017, per la situazione patrimoniale dell’ente. Anche il consigliere Zanframundo è intervenuto chiedendo chiarimenti sulla situazione patrimoniale e sulle consequenziali osservazioni sollevate. Il sindaco ha affermato che è stato espletato un incarico per colmare le lacune riscontrate. Con 12 voti favorevoli, 5 contrari e 1 astenuto, il bilancio consolidato è stato approvato.
Sul riconosciuto debito fuori bilancio per il compenso dovuto ai tecnici agrari per le prestazioni professionali a seguito di calamità per l’alluvione del 7 e 8 settembre 2003, è intervenuto il consigliere Losavio che ha chiesto: perché il ‘quanto dovuto’ non è stato saldato a suo tempo; perché ci sia stato un così ampio lasso di tempo prima di liquidare le parcelle ai tecnici; a quanto ammonta il danno provocato da altri nello slittamento dei termini di pagamento. Zanframundo ha chiesto lumi sul mancato pagamento e se c’è stata azione legale o meno, mentre Lippolis ha posto il quesito: ‘i fondi destinati ai tecnici nel 2010 sono stati utilizzati per altro o accantonati?’. Il sindaco ha fornito chiarimenti non senza sottolineare che la vicenda viene chiusa dall’Amministrazione con ‘diligenza’.

L’assessore Luce ha sottoposto all’attenzione del Consiglio la possibilità di affidare in concessione, mediante gara pubblica, il servizio di accertamento e riscossione volontaria e coattiva dei tributi minori, dopo la sperimentazione negativa dell’internalizzazione del 2018, che ha visto un introito minore rispetto a quello dell’anno precedente. La massima assise cittadina ha deliberato all’unanimità la proposta dell’esternalizzazione.

L’assessore all’Urbanistica Paolo Lepore ha illustrato il nuovo Regolamento Edilizio, adottato all’unanimità dal Consiglio, evidenziando che sono state inserite, nella parte di competenza comunale, le indicazioni con specifico riferimento alla peculiarità della realtà locale e quelle pervenute da parte di soggetti portatori di interesse. La seduta è stata chiusa da interrogazioni e interpellanze: utilizzo dei nuovi sacchetti compostabili per la differenziata (Maggiore); raccolta dell’umido e dati in aumento per la RD (Lattanzio); interventi nella fascia costiera (D’Errico); sistemazione di canali (Bramante); realizzazione di passaggi pedonali rialzati e acquisto nuovo scuolabus per il centro storico (Putignano); manutenzione stradale (Lippolis). Il sindaco ha chiuso la seduta soffermandosi sui buoni risultati ottenuti dall’Amministrazione, riconducibili ad un lavoro di squadra (assessori e consiglieri). Il consigliere Viesti, in fase preliminare, aveva sottolineato che la seduta intanto si sarebbe potuta svolgere, come poi è stato, in quanto era presente in aula la minoranza.»