Viabilità: pessime le condizioni della ex provinciale 41

Buche lunghe anche 40 centimetri rendono pericoloso il transito

0
117

Davvero precarie le condizioni della ex strada provinciale 41. Parliamo della strada che collega il centro urbano di Massafra con la zona collinare nord in direzione Mottola – Noci.

Preoccupati i residenti delle zone Pizziferro, Citignano e Cernera per la viabilità a causa delle pessime condizioni in cui versa il manto stradale. Tante sono le buche presenti lungo il percorso che hanno già causato non pochi danni ai mezzi dei residenti. Le difficoltà, già notevoli con condizioni meteo favorevoli, si moltiplicano in caso di piogge copiose. Le buche, talvolta lunghe anche 40 centimetri, coperte dall’acqua piovana diventano invisibili perciò rendono molto pericoloso il transito.

Altro dato da sottolineare è che la provinciale 41 è utilizzata da podisti e ciclisti per allenarsi. La presenza di buche sul manto stradale costringe automobilisti, motociclisti e ciclisti a compiere manovre di fortuna per scansarle, si presenta così il rischio che podisti e ciclisti vengano investiti.

Viabilità: pessime le condizioni della ex provinciale 41

Nei pressi della fontana, la presenza di numerosi cani randagi rende pericoloso il transito dacché tagliano improvvisamente la strada costringendo, in particolare gli automobilisti, a manovre di fortuna pericolose per via delle buche.

Dal 2007, la gestione della strada provinciale 41 è diventata di competenza comunale per volontà dell’allora sindaco Martino Carmelo Tamburrano. Lo stesso si adoperò per la ricostruzione del ponte di Cernera crollato con l’alluvione del 2005. Ricordiamo che i lavori, ultimati nel 2011, sono stati finanziati con fondi regionali.

Gli ultimi interventi di manutenzione del manto stradale della provinciale 41 risalgono all’amministrazione provinciale retta da Gianni Florido dopo di che più nulla fatta eccezione qualche ripristino ad opera del Comune di Massafra. Inoltre negli ultimi anni gli unici interventi effettuati hanno riguardato la rimozione delle sterpaglie ai lati della carreggiata effettuata dagli operatori della Provincia di Taranto.

Insomma è chiaro che è urgente intervenire per garantire la sicurezza a chi percorre la strada perché residente nella zona o, perché sportivo, è solito allenarsi lì.